Come ritardare l’eiaculazione: metodi e tecniche infallibili

Ritardare l’eiculazione è un desiderio molto diffuso tra gli uomini perché permette di durare di più a letto e di soddisfare maggiormente la partner. Ecco alcuni modi per posticipare l’orgasmo maschile in modo naturale e senza utilizzare farmaci.

Metodi e tecniche per ritardare l’eiaculazione

Il primo consiglio per ritardare l’orgasmo maschile è quello di condurre una vita sana e regolare, prestando attenzione alla propria alimentazione e praticando sport in modo costante. Ciò contribuisce ad abbassare i livelli di stress nell’organismo, che può essere una delle principali cause di eiaculazione precoce. A questo proposito è molto importante essere completamente rilassati durante l’attività sessuale, lasciando da parte l’ansia ed i problemi quotidiani. Tuttavia, se ciò non dovesse bastare a posticipare l’orgasmo è possibile adottare alcune tecniche immediate ed efficaci. Un metodo per ritardare l’eiaculazione che può apparire controverso ma che si rivela molto efficace nella realtà, consiste nel prolungare i preliminari. Questo permette di allentare le tensione sessuale nell’uomo e di aumentare il desiderio nella donna. Anche la scelta della posizione può essere decisiva. Quella della amazzone, cioè con la donna posta sopra l’uomo a cavalcioni, è considerata la più funzionale a questo scopo. Infatti consente il massimo rilassamento per l’uomo che può così concentrarsi per durare di più a letto e permette il totale controllo da parte della donna che può raggiungere l’orgasmo più facilmente.

Come ritardare l’eiaculazione naturalmente

Per posticipare l’eiaculazione è fondamentale che l’uomo sappia riconoscere i primi segnali che identificano il raggiungimento del culmine del piacere, in modo da intervenire il prima possibile. Un ottimo esercizio consiste nel contrarre almeno 10 volte al giorno il muscolo pubo coccigeo, lo stesso che consente di interrompere il flusso di urina, in modo da sviluppare una maggiore capacità di controllo sull’eiaculazione. Dopo avere raggiunto una buona consapevolezza nell’identificare questi stimoli è possibile intervenire per bloccare l’orgasmo maschile anche durante il rapporto. Un buon metodo per farlo consiste nell’estrarre il pene e stringerlo per alcuni secondi, fino a quando la sensazione non è sparita, per poi ricominciare. Questo metodo si rivela essere uno dei più efficaci in assoluto per ritardare l’eiaculazione in modo naturale. Anche la respirazione ha la sua importanza: eseguire respiri lunghi e profondi utilizzando il diaframma permette di rilassarsi e di spostare la concentrazione su un altro elemento fisico in modo da prolungare le proprie prestazioni sessuali e migliorare la vita di coppia a letto.

Saremo felici di sapere cosa ne pensi

Lascia un commento