Home / Sessualità/Erotismo / Siamo entrati nell’epoca del robot sex
robot sex

Siamo entrati nell’epoca del robot sex

Si è svolto a Londra a fine dicembre il secondo “Congresso Internazionale di amore e sesso con i robot”, che ha fatto il punto sulla sperimentazione e sullo sviluppo della intimità a distanza e con partner artificiali. La notizia principale è che già entro questo 2017 sarà prodotto il primo vero robot del sesso.

Il 2017 sarà ricordato come l’anno in cui è iniziata la rivoluzione sessuale robotica: ne sono convinti i produttori intervenuti al secondo “Congresso Internazionale di amore e sesso con i robot”, organizzato a Londra alla fine di dicembre. Proprio dall’evento londinese, infatti, è arrivata una notizia davvero interessante per tutti coloro che guardano con curiosità a questo ambito dell’intimità, e ovvero la previsione che entro la fine dell’anno arriverà sul mercato il primo robot del sesso.

Il futuro del sesso è oggi. Lo ha anticipato il ricercatore David Levy, che ha confermato come “il sesso con i robot sarà possibile tra pochissimo tempo”; in particolare, sono gli sviluppi di una società specializzata nella produzione di bambole d’amore a far ben sperare per il lancio ufficiale di questi automi, che hanno tutta l’aria di somigliare molto agli esseri umani e con cui fare sesso o collegarsi virtualmente con il proprio partner attraverso interruttori e dispositivi a distanza, utili in caso di lontananza fisica.

La presenza del virtuale. Grazie ai progressi della scienza applicata alla ricerca e alla capacità tecnologica, stiamo insomma avvicinandoci alla realtà descritta da numerosi film e serie tv, che si basano proprio sull’interesse per i rapporti con partner artificiali; basti citare il caso di “Her – Lei”, di Spike Jonze (dove il partner virtuale aveva in originale la sensuale voce di Scarlett Johansson), che ha vinto nel 2014 il Premio Oscar per la Migliore sceneggiatura originale, oppure il più recente “Ex machina”, che approfondisce il tema dell’intelligenza artificiale.

robot sexUn rapporto robotico. È ancora David Levy a spiegare che i robot del sesso saranno perfino meglio dei tradizionali partner: “I robot del futuro saranno pazienti, gentili, protettivi, affettuosi” e quindi non “gelosi, presuntuosi, arroganti, brutali”, ha affermato il ricercatore. Anche perché ogni persona potrà modificare le caratteristiche del proprio automa, creando così il partner perfetto e su misura.

 

Le conseguenze dell’amore (e del sesso coi robot). Non mancano però degli aspetti negativi, o quanto meno critici; se infatti il dottor Levy è convinto che “una volta che la tecnologia e l’intero sistema di ordinazione e produzione di questi robot sarà ultimata, non sarai più in grado di vietare al tuo ex di acquistare un robot che ti assomigli e parli esattamente come te,” meno ottimistici sono altri esperti, che si concentrano soprattutto sulle conseguenze fisiche e psicologiche di questa novità. Oliver Bendel, ad esempio, docente dell’Università di scienza applicata e arti di Basilea, si dice preoccupato perché i robot non si stancano mai, a differenza degli esseri umani, e quindi potrebbero sostituire nel rapporto sessuale l’uomo o la donna, cambiando il ciclo evolutivo e portando allo sviluppo di concezioni irrealistiche del sesso. Anche l’ex consigliere delle Nazioni Unite Noel Sharkey è scettico, e addirittura si espone invitando i governi a evitare di inserire nell’industria del sesso i sex robot.

Meglio andare sul tradizionale. Il mercato, però, sembra aver imboccato la propria strada, e nei prossimi mesi vedremo dove ci condurrà. Nell’attesa, però, non mancano certo le alternative per rendere più piccante il proprio rapporto “reale”: sull’ecommerce di www.sexlovershop.com, ad esempio, ci sono differenti sezioni dedicate al piacere sia dell’uomo che della donna, con proposte di sex toys più tradizionali, come falli e vibratori, ma che sono ancora in grado di rendere piacevole il sesso con il partner.

About Redazione

Check Also

ginnastica pelvica

Ginnastica pelvica e sessualità: a cosa serve e quali problemi risolve

La ginnastica pelvica è ormai diventata uno spunto molto importante per le donne di tutto ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *